La “Carta di Assago”

A circa vent’anni di distanza dalle prime esperienze significative sul counseling in Italia, ci troviamo oggi nel pieno di un dibattito culturale e identitario arricchito, giorno dopo giorno, dalle nostre esperienze e dalla capacità di condividerle.

La pratica professionale, negli anni sempre più presente e attiva, svela comprensioni profonde sul ruolo che il counseling può assumere nella costruzione del benessere individuale e collettivo nella società attuale, agevolando un processo di evoluzione e sensibilizzazione nella relazione con se stessi, con gli altri e con l’ambiente.

L’acceso dibattito culturale tra le diverse figure professionali, che ha caratterizzato e caratterizza ora più che mai il panorama Italiano, rappresenta una continua fonte di interrogativi ai quali la comunità dei counselor italiani ha responsabilmente cercato risposte, con la consapevolezza che questo processo è dinamico, in continua evoluzione e necessita di energia, attenzione e presenza da parte di tutti gli attori in causa.

La “Carta di Assago” è stata redatta durante il settimo convegno nazionale di AssoCounseling, tenutosi a Milano dal 18 al 20 marzo 2016. Alla sua stesura ha contribuito un gruppo di lavoro eterogeneo formato da molti colleghi

La “Carta di Assago” vuole rappresentare l’inizio di questo percorso.

La Carta di Assago

Scarica la Carta di Assago in versione Pdf ad alta risoluzione (300 dpi adatto ad essere stampato con qualità tipografica, 3 Mb)